Sogni di fine del mondo

Andare in basso

Sogni di fine del mondo

Messaggio  Randolph Carter il Lun Gen 04, 2010 3:22 pm

Postate qui i vostri sogni dove avviene in qualche modo (o dove siete consci che stia avvenendo) la fine del mondo.
Di solito si tratta di meteoriti o costrutti simili che cascano dal cielo.
Possibilmente indicate la data e il luogo (anche approsimativi) in cui è avvenuta l'esperienza onirica.
Grazie.
avatar
Randolph Carter
Admin

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 04.01.10
Età : 36
Località : Firenze

Visualizza il profilo http://archiviodeisogni.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

stelle che si staccano dal cielo

Messaggio  Brynn Andersen il Ven Feb 12, 2010 7:26 pm

Sogno spesso, da anni, la mia città di sera.
Il cielo è nero (è notte) e io sono in fuga sull'altipiano con una persona che conosco ma non saprei dire chi sia.
A un certo punto le stelle iniziano a staccarsi dalla volta celeste e cadono con lo stesso effetto delle stelle cadenti, lasciando una scia luminosa.
In lontananza, dall'orizzonte verso il mare sulla città emerge una sfera nera (è un veicolo alieno) che percorre il territorio e io scappo per nascondermi.
Questo sogno lo faccio almeno da una ventina d'anni 3-4 volte l'anno.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Sogni di fine del mondo

Messaggio  Randolph Carter il Dom Feb 14, 2010 4:01 pm

La frequenza e i dettagli che si ripetono in questo tipo di sogni è incredibile.
Almeno un 70% delle persone che conosco, negli ultiimi cinque anni ha sognato esasttamente la stessa cosa, a volte con qualche piccola variazione.
Io stesso ho sognato questo evento svariate volte.
Tra le tante una che mi è sembrata significativa :

----
Sono nella mia città, Firenze.
Vedo crollare alcune chiese (notare che io non sono religioso), è come se fossi in più luoghi conteporaneamente.
Al loro posto sorgono dalla terra edifici simili , delle imitazioni non umane in un materiale nero e lucido.
E' giorno ma è buio come se fosse notte.
Dal cielo incominciano a piovere meteoriti e percepisco forti vibrazioni nel sottosuolo.
Mi ritrovo a scappare in preda al panico e una persona che è con me (interessante la presenza di una "guida" in questo tipo di sogni, una persona che si sa di conoscere, di cui ci si fida, ma non si riesce a dargli un volto o un nome) mi dice : "E' inutile, scappare. Questa volta non ne usciamo vivi."
Pochi secondi dopo un meteorite cade vicino a noi.
Ho provato delle sensazioni realistiche e rapide : la paura assoluta della morte, la certezza, la rassegnazione e poi il vuoto assoluto, la consapevolezza di essere finito. Poi più niente.
E mi sono svegliato.

----

E' preoccupante, ma molto interessante la costante del binomio "fine del mondo - alieni".
avatar
Randolph Carter
Admin

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 04.01.10
Età : 36
Località : Firenze

Visualizza il profilo http://archiviodeisogni.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Sogni di fine del mondo

Messaggio  Brynn Andersen il Dom Feb 14, 2010 6:27 pm

già, è davvero interessante
inoltre vedo anche un altro punto di contatto: io vedo un veicolo a forma di sfera nera, di un nero intenso e lucido, metallizzato, tipo lacca
tu hai visto sorgere costruzioni nuove fatte dello stesso materiale a mio avviso
forse si tratta di qualche ricordo ancestrale legato a qualche esistenza precedente, in un altro mondo (nostro oppure iscritto nel nostro dna)

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Sogni di fine del mondo

Messaggio  Randolph Carter il Mer Feb 17, 2010 2:17 am

Il materiale che ho sognato è identico a quello descritto da A. C. Clarke , per il famoso monolilte nel suo romanzo "2001 : Odissea nello spazio", da cui è stato tratto l'omonimo film.
avatar
Randolph Carter
Admin

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 04.01.10
Età : 36
Località : Firenze

Visualizza il profilo http://archiviodeisogni.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Sogni di fine del mondo

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Feb 17, 2010 4:17 pm

Sai che non ho mai visto il film?
Me ne vergogno, è una mia carenza lo ammetto... dopo cerco le immy ^^
Cmq stanotte ho sognato di nuovo il tema "fine del mondo" e mi appresto subito a descriverne la variante.

Notte del 17 febbraio 2010, Trieste

Sono nella mia città, o meglio nella sua rappresentazione onirica.
Come al solito è leggermente diversa dalla realtà ma sempre uguale nei miei sogni.
Sono con un'altra persona, è un amico, di sesso maschile, lo conosco da sempre (però nella realtà non saprei dire chi sia).
E' il crepuscolo, e la città è inondata di luce rosa-viola fioca che si riflette sugli edifici, sta per scendere il buio.
A un certo punto ho una visione: vedo di fronte a me un "congegno" o veicolo di circa 3 metri e mezzo di altezza e circa 3 metri e mezzo di larghezza.
Ricorda vagamente la forma di una trottola, quelle con cui giocavamo da bambini (quelle che al centro carichi con la levetta molla e imprimi movimento per intenderci).
Il congegno è tutto nero, ma non di un nero lucido come negli altri sogni, alla luce crepuscolare è di un nero opaco tipo il carbon fossile.
Il perno al centro del disco inizia a girare su se stesso, è come se avesse una sorta di volontà-identità pur essendo un costrutto, e inizia a girare anche il disco attorno ad esso.
Perno e disco girano in sensi opposti uno all'altro.
Il perno inizia a perforare la terra e a scendere nel sottosuolo.
Mi spavento, mi guardo attorno e vedo gli edifici che si sgretolano e altri fatti dello stesso materiale del disco che si innalzano da soli uscendo dalle viscere della terra (la cosa strana è che non li avevo mai sognati prima... temo che la mia mente si sia fatta influenzare dal tuo 3d sopra ^^).
Mi riprendo, sono di nuovo col mio amico nel tempo del sogno e materializzo dal niente due videocassette (chissà perchè videocassette e non dvd) nella mia mano (non si materializzano sole, le materializzo io).
Invito l'amico a seguirmi, passiamo davanti l'Arco di Riccardo, e andiamo nella chiesa di Santa Maria Maggiore.
Nel sogno è allo stesso posto della realtà, però è orientata diversamente: 90 gradi a sinistra in senso antiorario.
Inoltre è più grande e più lunga, il rettangolo della base è grande come due quadrati accostati.
Sia fuori la chiesa che dentro è pieno di fedeli, gente della mia città.
Penso sarcasticamente che nei momenti di crisi la gente riscopre la fede, seppur una fede facile a loro uso e consumo.
Mi dirigo verso il capo della chiesa che è un nordafricano di colore, come tutto il personale ecclesiastico là dentro.
Il sacerdote in particolare è alto, muscoloso, ornato di gioielli dorati e con paramenti bianco oro lussuosi.
Capisco che oltre ad essere un religioso è anche il capo politico della città.
Siamo tornati al binomio potere temporale/potere spirituale.
Vado da lui e gli dico:
"Guarda questi filmati".
Gli porgo le videocassette e li guardiamo assieme a lui.
I filmati rappresentano quel congegno all'opera che scatena la fine del mondo in senso letterale.
La prima versione è il futuro di adesso.
La seconda versione il futuro tra 10mila anni.
Non capiamo molto della civiltà esistente tra 10mila anni, ma glieli ho fatti vedere entrambi per fargli capire che quel coso si scatena in maniera ciclica, e se non lo fermiamo la cosa si ripeterà ogni volta.
"Abbiamo una mappa" gli dico.
"Sappiamo il punto esatto in cui quella cosa è sepolta: serve una spedizione per scavare, penetrare nelle viscere della Madre Terra e distruggere il congegno".
Come dico Madre Terra mi guarda seccato perchè lui al contrario di me è cristiano.
Guarda la mappa e dice:
"Mi dispiace, non possiamo scavare là, questa zona indicata sulla mappa è la nostra Terra Santa, il luogo indicato dalle Sacre Scritture."
Al che mi inalbero per la sua ottusità e gli replico:
"Non ci avete capito mai niente delle vostre "sacre scritture", non avete mai imparato a leggere tra le righe e le avete interpretate come storicamente vi faceva più comodo, se non lo distruggiamo sarà la fine".
Mi risponde:
"Anche se dessimo l'autorizzazione agli scavi, come pensate di proteggervi? Quella cosa avrà sicuramente dei sensori e anche se attualmente addormentata vi individuerà."
Sorrido compiaciuta e gli dico:
"Useremo la magia per schermarci. Magia per schermarci e scienza per distruggerlo."
Mi replica sbigottito:
"La magia? La magia non esiste, non dite sciocchezze!"
Sempre più seccata gli rispondo:
"Citando le tue Sacre Scritture, celebrate sempre i re magi. Avete la verità sotto gli occhi stolti. Re Magi significa Sovrani della Magia. Secondo voi i simpatici magi hanno fatto tutto quel viaggio carichi di ricchezze senza scorta armata perchè erano stupidi? O forse la criminalità non esisteva? No, quei 3 erano dei potenti incantatori e se qualche stupido ladro avesse tentato di aggredirli sarebbe stato ridotto in cenere da una bella fireball. Per favore basta dire sciocchezze, la vostra ottusità è da manuale."

Al che il sogno sfuma e mi sveglio ^^

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

2012

Messaggio  Brynn Andersen il Sab Feb 20, 2010 1:07 am

Questo è un sogno che ho fatto circa 15 anni fa.
Non è proprio un sogno "fine del mondo" però vi ricorre una data che ultimamente i media associano all'evento, quindi lo posto qui, mi sembra la sezione adatta ^^

E' notte, le stelle brillano, sono nella mia città, Trieste, e più precisamente sono al templio di Giove sulla Collina di San Giusto.
C'è anche altra gente, sono seduta dove si vede il panorama, le stelle e le luci della città si riflettono sul mare.
Aspetto il mio turno, ci sono degli alieni, ma sono amici.
O meglio: loro sono alieni, io sono terrestre, però è come se fossi aliena anch'io, come se facessi parte del loro equipaggio e fossi in missione qua.
Lo stesso vale per tutta la gente attorno a me.
Se cerco di ricordare come sono fatti mi viene in mente una forma umanoide di luce, ma ho la sensazione che sia "un falso ricordo".
Al 90% ho come la convinzione che di aspetto fisico siano come noi terrestri, anzi mi sembra che mi assomiglino: castano-biondi, carnagione chiara e capelli mossi.
Cmq quando tocca a me vado da loro, e mi fanno come una seduta di agopuntura.
Praticamente mi inseriscono degli aghi di luce in determinati punti della testa per isolare temporaneamente alcuni ricordi e nozioni che sennò sarebbero emersi anzitempo.
La procedura è molto bella e rilassante, è come un massaggio.
Man mano che procedono dimentico delle cose.
Alla fine uno di loro mi dice: "La data è 21 settembre 2012, questa la devi ricordare, anche da sveglia".
Capisco che dopo quella data ricorderò tutto e saprò cosa fare.
Poi mi sveglio.

Il sogno all'epoca mi aveva colpita ma non c'era tutto questo parlare del 2012 (anzi non se ne parlava proprio) e quindi non ci avevo dato poi tanto peso vista anche la mia intensa attività onirica.
Ho cominciato a collegare le cose da 5-6 anni a questa parte.
La cosa particolare è che tutti parlano del 21 dicembre 2012, ma io ho sognato il 21 settembre 2012 e credo che se davvero dovrà succedere qualcosa, succederà in quella data e quindi 3 mesi prima di quello che la gente si aspetta.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Sogni di fine del mondo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum