Diario dei sogni

Pagina 16 di 17 Precedente  1 ... 9 ... 15, 16, 17  Seguente

Andare in basso

notte del 1 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Feb 02, 2011 3:55 pm

1 sogno:
Sono di nuovo il Pokémon Lairon, ma stavolta riesco a scappare dal bombardamento di energia e dalla schermata dell'evoluzione.
Mi sento molto meglio, più tranquilla e libera ^^

2 sogno:
Sono con mio marito in un centro commerciale nuovo accanto all'Università.
Davanti a noi c'è un supermercato.
Mi accorgo che dentro c'è mio fratello, non voglio entrare, non saprei cosa dirgli, lui non ricorda nulla credo, mi sento in imbarazzo...
A un certo punto lo vedo sulla porta che mi fissa.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 2 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Feb 02, 2011 4:11 pm

1 sogno:
Sono con mio fratello, non ricordo nient'altro.

2 sogno:
Sono nella zona di San Giovanni e del Boschetto a Trieste, però non c'è nemmeno una costruzione, dev'essere prima dell'avvento dell'era tecnologica: è una valle bellissima circondata da boschi.
E' notte ed il cielo stellato è bellissimo, le stelle pulsano, dalle più fioche alle più luminose.
Io sto armeggiando con delle lucine natalizie ad energia solare e le sto mettendo attorno ad un albero (le abbiamo comprate anche in realtà solo che funzionano malissimo, si accendono solo per 7-10 minuti al giorno X_x), funzionano benissimo, sembrano tante piccole stelle!!!
In quella scende nella valle una sorta di orchetto, mi dice che abita nei boschi circostanti ed è stato atratto dalle lucine perchè gli piacicono molto e gli ricordano le stelle, che stanotte sono bellissime.
Guardo il cielo e vedo che in effetti ha ragione.
L'orchetto mi dice che stanotte ci sono tante stelle cadenti e che lui ha già espresso moltissimi desideri.
Penso quindi che sia il 14 luglio (nella mia memoria onirica associo questa data alle stelle cadenti, ho sognato una cosa simile proprio a febbraio dello scorso anno) ma lui dice di no, che il 14 luglio è già passato e in effetti le stelle cadenti sono state stupende.
Guardo quindi il calendario sul cellulare (da notare che ieri l'ho comprato nuovo e nel sogno ho quello nuovo, non quello vecchio O_o) e vedo che siamo attorno al 20 agosto, o il 20 o il 22, non ricordo bene.
Guardo quindi il cielo e vedo una stella cadente bellissima, lascia una scia lunga e luminosa di colore bianco/rosa.
Esprimo quindi il desiderio e penso:
"Rivoglio mio fratello, non è giusto che ci abbiano separati, mi manca."
Poi saluto l'orchetto e gli dico che se vuole può tenersi le lucine.
Mi dirigo quindi verso casa, so che mio marito mi aspetta.

3 sogno:
Sono in vacanza a Rodi con mio marito, è il primo giorno.
Alla reception ci accoglie una vecchiaccia rancida antipaticissima che ci dice che le escursioni sono già tutte prenotate.
Ci resto malissimo: voglio andare in escursione, non rimanere in albergo!!!
Mio marito decide quindi che andremo in città a cercare un'agenzia e prenoteremo le escursioni direttamente là.


Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 3 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Feb 03, 2011 7:54 pm

1 sogno:
Sono con mio fratello, non ricordo nient'altro.

2 sogno:
Sto volando in riva al mare, nel sogno so che è il lungomare di Muggia ma è diverso.
Ci sono un sacco di rocce e strapiombi, con anche delle grotte.
E' pieno di gente che fa il bagno e prende sole, il mare è bellissimo.
Mentre volo sull'acqua in lontananza vedo che stanno arrivando le ondine: che bello, giocherò un po' con loro!!!
Solo che la prima onda che vedo in arrivo è enorme, allora mi concentro e ne diminuisco l'intensità, così non ci sarà pericolo.
L'onda diminuisce di intensità ma all'orizzonte improvvisamente compare un portale.
Non ha la classica forma fantasy di un portale ma sembra proprio che all'orizzonte si apra un portone quadrato di pietra grigia con attorno decori in stile liberty.
Osservo dentro al portale e vedo una sorta di magazzino, con un uomo, un essere umano, è un militare, armato e vestito in colori chiari, bianco o crema, tipo tenuta da deserto.
Nel magazzino ci sono delle scorte di viveri, armi e acqua.
il tizio fa la guardia al posto.

3 sogno:
Sono di nuovo con mio fratello, ma non ricordo niente a parte una sensazione di assoluto benessere.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notti del 4 e 5 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Sab Feb 05, 2011 7:00 pm

Ho sognato diverse cose ma non ricordo nulla.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notti del 6-7-8 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Feb 09, 2011 6:43 pm

A parte un altro sogno con gli alieni che invadevano la Terra presentandosi come amici, di forma umana, e che viaggiavano su dei piccoli ufetti del diametro di un metro (quando uscivano si ingrandivano e assumevano altezza umana, quando rientravano si rimpicciolivano) non ricordo altro.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 9 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Feb 09, 2011 6:45 pm

1 sogno:
Sono con mio marito su un traghetto, di quelli moderni, non quelli stile "Caronte" per intenderci :p
Ho fame e voglio un caffè, così lo convinco ad andare a cercare il baretto di bordo.
A bordo non ci sono tanti passeggeri.
Il mare è bellissimo blu e ondoso.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 10 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Feb 10, 2011 7:18 pm

1 sogno:
Sono di nuovo su un traghetto con mio marito.
Il mare è stupendo e blu.

2 sogno:
Sono con mio fratello, non ricordo nient'altro.

3 sogno:
Ho appena finito di lavorare e sto tornando a casa, anche se nella casa precedente dove abitavo in centro città.
In quella al cellulare mi telefona la mia domestica: mi chiede se gentilmente posso andare a farle la spesa al Billa dato che sono in zona.
Le dico di si anche se a telefonata chiusa sbuffo un po': perchè cavolo devo andare a fare la spesa per casa sua? che rottura!!!

4 sogno:
Sono con la mia amica di infanzia Micaela, stiamo aspettando degli amici vari tra cui amici d'infanzia in comune, persone che ho conosciuto giocando ad Ultima Online, amici del periodo universitario, il mio ex ragazzo, alcuni colleghi.
Ci dirigiamo a piedi verso San Giovanni: come in tutti i miei sogni non ci sono costruzioni ma c'è una grande valle verde cirfcondata dai boschi, e dal lato sinistro lambita dal mare (il mare là non arriva).
Arriviamo in questo posto dove si sta tenendo una sagra.
Vado con Micaela al banco delle bevande e mi prendo una birra grande non filtrata al costo di 50 centesimi, la bevo: è buonissima!!!
Diverse persone si stanno tuffando in mare, il mare è splendido, blu e con tante onde.
Penso che quando arriveranno anche mio marito e mio fratello tutto ciò sarà perfetto, mi sento davvero bene e sono felice ^^

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notti dal 11 al 14 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mar Feb 15, 2011 10:31 pm

Ho sognato diverse cose ma non ricordo nulla, sono un po' stressata e ho preso l'influenza, credo dipenda da questo Sad

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 15 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mar Feb 15, 2011 10:39 pm

Stanotte ho avuto una serie di falsi risvegli.
Nel primo mi svegliavo prima dell'alba, uscivo in giardino e osservavo il cielo.
Vedevo la Luna piena a tre quarti (mancava il pezzo in alto a sinistra) che riluceva di una colorazione strana, madreperlata blu bianca e rosa, era un fenomeno molto bello, ho chiamato mio marito per mostrargliela.
Poi è sorto Marte, ma non era un piccolo punticino luminoso, lo si vedeva grande come la Luna ^^
Dopo di questo la Luna è stata contornata, solo sul lato sinistro, quello mancante per l'esattezza, di quella che sembrava essere la Corona Solare.
Però il Sole non si vedeva, ma dalla grandezza della Corona sarà stato 5 volte la Luna ad occhio nudo ^^
Nel secondo mi venivano gli agenti immobiliari in casa che volevano vendermi l'appartamento, avevano persino le chiavi!!!
In un altro avevo dei vicini molesti che scavalcavano i muretti del giardino e si mettevano a parlare tra loro O_o
La cosa stressante di tutti questi falsi risvegli è che nella maggior parte di questi deliri onirici sogno di avere della gente in casa che rompe le palle: non è la prima volta che mi capita.

Scusate, edito perchè me ne sono ricordata un altro di stanotte :p

Sono a una Convention di lavoro e un collega mi domanda se ho esaminato la proposta che mi è stata fatta.
Rispondo cadendo dalle nuvole: ero in malattia e nessuno mi ha aggiornata.
Praticamente mi dice che mi promuovono dirigente (sogno totalmente irreale, non mi cambiano nemmeno di ufficio, figuriamoci X_x) ma devo spostarmi perchè la sede di lavoro sarà Ferrara, dove apre una nuova Compagnia Assicurativa del gruppo.
Praticamente dovrei stare a Ferrara dal lunedì al venerdì e tornare a Trieste il fine settimana.
Penso che non voglio lasciare mio marito 5 giorni su 7: come farò a vedermi gli anime con lui? E a giocare a Pokémon? E poi ho appena ritrovato mio fratello, anche se non ci siamo mai salutati sono contenta anche solo quando lo intravedo e capisco che sta vivendo felicemente la sua vita, non voglio rinunciare a tutto questo!!!
Tutto il denaro del mondo non vale queste cose ^^
Dico quindi al mio collega che rifiuto.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 16 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Feb 17, 2011 12:07 am

1 sogno:
Sono con mio marito e un tizio che in sogno conosco, in realtà no.
Mio marito sta elencando al tizio "i bug di sistema del mondo" affinchè si mettano a riscriptare per correggerli.
Io ogni tanto partecipo al discorso specificando singoli punti e condividendo.
Ma mi stufo subito: mi distraggo immediatamente pensando che a marzo esce il nuovo gioco di Pokémon, il bianco e il nero, non vedo l'ora di giocarci!!!
Inizio a materializzare col pensiero i nuovi Pokémon, sono davvero carini!!!
Mi spupazzo
Victini e Zorua: sono troppo carini!!!

2 sogno:
Sono su una nave da crociera, indosso un abito da sera lungo e nero, con lustrini, senza spalline, di quelli a corpetto.
Mentre gironzolo per i ponti della nave mi tornano in mente tutte le mie vite precedenti: le ricordo tutte (da sveglia non ricordo un tubo), sono innumerevoli, non riesco a contarle.
La cosa assurda è che oltre alle vite precdenti mi ricordo di tutte le volte che ho vissuto questa vita qua, l'ultima, quella attuale.
Ho ripetuto l'esperienza un sacco di volte, perchè ogni volta schiatto in qualche modo assurdo e diverso.
E' come una sorta di videogioco: c'è il save!!!
Praticamente ogni volta che faccio una cavolata e muoio, l'anima torna indietro nel tempo al momento in cui si era incarnata e ricomincia tutto da capo.
Ma non crea paradossi o alterazioni del continuum spazio temporale, è tutto nella norma, il sistema si mette a posto da solo, è come caricare un save in Final Fantasy.
Però, adesso che ricordo (da sveglia è già tutto sfumato invece) la cosa è molto frustante: ripetere ogni volta le stesse esperienze è una palla mai vista!!!
Mentre ricordo queste cose vedo la pianista del piano bar che suona "Eternity" un pezzo della colonna sonora di Final Fantasy X-2.
Poi cambia la pianista ma il pezzo suonato è sempre quello, a ciclo continuo.
La seconda pianista lo interpreta molto bene, ci mette del suo.
Mi dirigo verso il bar perchè ho voglia di un caffè, mentre passo intravedo un biondino di cui ero innamorata in una delle vite precedenti e lo saluto fuggevolmente facendogli "ciao ciao" con la manina.
Mentre mi dirigo a prendere il caffè mi guardo attorno cercando mio fratello: chissà dov'è e se ha ricordato qualcosa anche lui.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notti dal 17 al 26 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Lun Feb 28, 2011 4:52 pm

E' stato un periodaccio: tutta una serie di falsi risvegli, anche 3-4 a notte con un denominatore comune: gente che mi entrava in giardino oppure in casa o in camera da letto.
Erano quasi tutti adolescenti attorno agli 11-12 anni d'età e facevano un casino della madonna.
In diversi sogni ho cercato di capire dove fosse "la falla" cioè il punto in cui la recinzione mancava, ma tuttavia, non riuscivo a fare smettere le violazioni di domicilio.
La cosa, ovviamente, mi faceva incazzare di brutto e mi svegliavo stressata.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 27 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Lun Feb 28, 2011 4:56 pm

1 sogno:
Sono al lavoro, ma in un altro ufficio.
A un certo punto entra una ragazza che lancia una magia che fa prendere fuoco a diversi incartamenti.
I colleghi vanno in panico ma io mi concentro, richiamo l'acqua dall'impianto anti incendio e da vari altri tubi e rubinetti là presenti, e la dirigo sui piccoli incendi spegnendoli.
La ragazza risponde congelando l'acqua presente nella zona, di modo che non possa più utilizzarla direttamente, e poi scappa.
Io mi alzo in volo e inizio a rincorrerla lanciandole contro palle di fuoco e sfere di energia tipo plasma.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 28 febbraio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Lun Feb 28, 2011 5:01 pm

1 sogno:
Un incubo Sad
Sono nella mia stanza, sto fluttuando e mi vedo addormentata accanto a mio marito.
Ma la stanza è piena di alieni grigi molto alti.
Vado in panico: io ho il terrore degli alieni, specialmente dei grigi!!!
Inizio a protestare:
"Vi prego, andate via, lasciatemi in pace."
Gli alieni però continuano ad osservare il mio corpo addormentato.
Al che mi incazzo di brutto: mi faccio prendere dalla rabbia e comincio ad urlare:
"Non vi permetto di stare qui, fuori da casa mia, capito? Andatevene, sparite o non garantisco delle mie azioni!!! Fuori dalle palle!!! Non vi voglio più vedere qua!!!"
L'incazzatura sortisce l'effetto desiderato e gli ospiti indesiderati se ne vanno smaterializzandosi.
Al che mi sveglio angosciata di soprassalto: io odio gli alieni!!!

2 sogno:
Sto combattendo, non ricordo i dettagli ma sto rincorrendo un nemico in volo e gli sto lanciando contro palle di fuoco e sfere di plasma.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 1 marzo 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mar Mar 01, 2011 8:21 pm

1 sogno:
Sono con moltissime persone, stiamo facendo qualcosa, ma non ricordo nient'altro.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 2 marzo 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Mar 03, 2011 8:59 pm

1 sogno:
Sono al mare, sto facendo il bagno, l'acqua è bella e calda, il paesaggio è tutto grigio, come se fosse tutto avvolto dalla nebbia.
Mentre sto sguazzando serena, vedo sulla riva mio fratello (in realtà si tratta del tizio uguale a mio fratello del sogno, quello reale, ma nel sogno lo identifico col fratello onirico che non esiste) con la sua ragazza, seduti sui teli mare.
Mio fratello sta guardando verso di me che sguazzo, la sua ragazza si alza e viene da me.
Entra in acqua e mi aggredisce verbalmente: mi dice che devo lasciar stare il suo ragazzo, che devo sparire e che sono ridicola. Aggiunge anche che il bikini mi sta malissimo in quanto sono grassa!!!
Io vorrei dirle che si tratta di mio fratello, e che comunque non ci siamo nemmeno mai salutati nella vita reale, ma decido di non dirle nulla perchè è cattiva e mi ha ferita.
Nel mentre mi accorgo che mio fratello guarda verso di me, ma non ha assolutamente un'espressione di disgusto e dallo sguardo mi accorgo che non pensa nemmeno che il bikini mi stia male.

2 sogno:
Sono in Viale, sto volando, mi accorgo che all'altezza di via Gatteri/Via Rossetti c'è la Fiera di San Nicolò, ma le bancarelle sono dei chioschetti di legno chiaro tipo quelle dei mercatini di Natale di Lubiana.
Penso che potrei andare a comprare qualcosa per mia nonna (nella realtà è morta).
Prima però scendo in volo verso l'Oviesse per andare al negozio di colori: voglio comprare dei bei colori con cui dipingere qualcosa, ho in mente un bel verde brillante.
Mentre mi dirigo là però, scendo a terra, perchè sono attratta da qualcosa che stanno facendo.
C'è della gente e mi chiedono di giocare a blitzball (il gioco di pallone subacqueo di FF X).
Il pallone però ha il diametro di un metro ed è a forma di riccio di mare, anche se non punge.
Acconsento e il Viale viene sommerso dalle acque, tuttavia riesco a respirare sott'acqua senza problemi e inizio a giocare.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 3 marzo 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Mar 03, 2011 9:07 pm

1 sogno:
Un incubo terribile: mi muoiono tutti i gattini, uno dopo l'altro, perchè hanno preso un brutto virus e si son contagiati l'un l'altro Sad Soffro terribilmente.

2 sogno:
Ho sognato qualcosa ma non ricordo cosa.

3 sogno:
Sono in un negozio di abbigliamento a comprare un regalo per la mia amica Elisa: uno sfavillante abito da sera blu.
Dico alla commessa che Elisa porta una 44.
La commessa, che la conosce, replica che secondo lei Elisa non porta una 44 ma una 40-42, l'abito taglia 44 lo dovrei prendere per me.
Replico alla commessa dicendo:
"Magari potessi indossare una 44, la mia taglia è la 48." Sad

4 sogno:
Sono di fronte a uno specchio magico, mi specchio e mi vedo riflessa come mi vede mio fratello.
Resto stupita: non sono grassa, sono giusta e formosa, mi piace quello che vedo riflesso!!!
Ho i capelli mossi ma in ordine (a me sembrano sempre spettinati lol :p) e indosso un abito da sera nero a corpetto in seta.
Ho gli occhi marroni.
Rimango stupita perchè, essendo miope ne approfitto per portare le lenti a contatto colorate blu oltre che correttive, ma nello specchio vedo i miei occhi del colore della terra (nella realtà porto le lenti colorate come mi aspettavo di vedere in sogno).

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

pausa da internet

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Mar 09, 2011 3:22 pm

Scusate, per un po' non scriverò più i sognetti.
Non ho molta voglia di connettermi ad internet e ricordarli dettagliatamente dopo 3-4-5-6-7 giorni che son passati è un po' un casino :p
Inoltre non so perchè ma ultimamente sento l'esigenza di tenerli per me, forse devo riconciliarmi col mio inconscio ^^

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

dal 9 al 31 marzo 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Mar 31, 2011 1:42 pm

Ciao!!!
In questo periodo ho fatto un sacco di sogni, ma scriverò solo i più particolari, quelli che sembravano davvero vividi e reali, fatti tutti in giorni diversi (non ricordo le date esatte ma li metto in ordine cronologico).

1 sogno (di questo mi ricordo la data perchè è stato lo stesso giorno del post precedente, cioè il 9 marzo 2011, solo che non avevo voglia di scrivere):

Sono con qualcuno che non ricordo e altra gente in una sorta di visita turistica guidata dentro una cattedrale gotica.
La guida ci descrive le statue e le opere d'arte che la riempiono. In un angolo, quasi isolata e nascosta, c'è la statua di un angelo con i capelli biondi mossi e lunghi.
Tiene le mani a coppa e al centro di esse ha una sfera di luce della grandezza di una palla da tennis.
La guida ci fa:
"Chi sa dirmi chi rappresenta la statua?"
Rispondo subito:
"E' Lucifero, il portatore di luce, è ovvio, si capisce subito."
Poi la guida inizia a parlarci delle statue dei giganti: la cattedrale ne è piena, sono statue mastodontiche di giganti seduti o sdraiati, lo stile di tutte le statue ricorda un po' quello del Bernini.
La guida continua:
"Ecco, qua l'autore ha sbagliato nel raffigurarli, trattandosi di giganti avrebbe dovuto scolpirli in piedi, non seduti o sdraiati, così avrebbero dato molto di più l'idea che si tratta appunto di giganti."
In quella mi sento girare la testa e svenire, ma non svengo e invece ho una visione:
vedo il Pianeta Terra investito da un'energia cosmica luminosa, color oro, l'energia lo investe in pieno e il pianeta esplode, lo vedo disintegrarsi in una sorta di pulviscolo stellare sbrilluccicoso, stessa sorte capita a tutte le forme di vita e le cose presenti su di esso.
Quasi subito però, il pulviscolo si attrae e il pianeta si ricompone.
Osservo il pianeta girare nello spazio e la mia visuale viene attratta su un punto particolare di esso, come se mi ci avvicinassi in volo e i dettagli si ingrandissero, ma solo con la mente.
Vedo un paesaggio, capisco che vedo un punto della Terra ricomposta, il pianeta adesso è molto più bello, verde e blu, naturale, non inquinato, senza costruzioni in cemento e tutti gli abusi che attualmente subisce.
Mi accorgo che anche le forme di vita si sono ricomposte e si stanno risvegliando su questo nuovo pianeta che è sempre lo stesso ma diverso.
Come la visione termina mi ritrovo di nuovo nella cattedrale con la gente della gita turistica.
Mi giro verso la persona che è con me, so che ha avuto la mia stessa visione e gli dico:
"Tutto ciò è proprio necessario?"
Lui (credo sia un maschio) mi risponde:
"Purtroppo è l'unico modo."
Io replico subito:
"Ma le forme di vita soffriranno, proveranno dolore."
Lui risponde:
"Ma si tratta di un attimo, l'intero processo sarà quasi istantaneo, molti non se ne neanche accorgeranno."
Al che mi inalbero e replico con convinzione:
"Eh no, sto cazzo (sono anche volgare :p), il tempo è un concetto soggettivo e dipende dalla percezione che ognuno ha del suo scorrere, per qualcuno forse potrà essere un attimo, per altri potrà trattarsi di un'eternità. Io non sono d'accordo, trovate un altro modo."
Detto questo liquido il discorso senza alcuna possibilità di replica.
La cosa particolare è che in sogno sono convinta di avere parere vincolante a riguardo.
Cioè, non mi sono limitata ad esprimere la mia opinione, è come se avessi bocciato una sorta di progetto che mi era stato esposto.

2 sogno:
Sono su una spiaggia, il mare è scuro e tumultuoso, il cielo è grigio e pieno di nubi, l'acqua però, come al solito, è bella calda.
C'è della gente che fa il bagno e della gente che se ne sta sui teli mare a chiacchierare.
Io sono con mio marito e sto osservando l'orizzonte.
So che è in arrivo un'onda gigantesca (sogno spesso le onde, ma in questo caso devo esser stata influenzata dallo tsunami in giappone, già avvenuto), come al solito entrerò in sintonia con essa e la diminuirò o l'aumenterò a seconda del bisogno.
L'onda arriva, mi alzo in volo, mi concentro ed entro in sintonia con essa per diminuirla.
Mi rendo conto che qualcosa non funziona, è strano, non è mai successo (davvero, di solito le influenzo sempre nel sogno).
Non riesco a percepirla, è come se non riuscissi a stabilire quella sorta di legame empatico che mi permette di alterarle, come se fossimo completamente distinte.
L'onda enorme arriva e mi travolge.
Mentre mi porta via con forza, pensieri d'incredulità attraversano la mia mente:
"Com'è possibile? Non è mai successo che non potessi controllarle, è assurdo."
Mi metto le mani sopra la testa per proteggerla perchè mi rendo conto che sto per essere sbattuta dalla forza del mare contro un muro di cemento altissimo e duro, e così infatti succede.
Il colpo mi lascia quasi senza fiato, sento dolore.
L'onda si ritrae e io sono a terra dolorante.
Mio marito si precipita verso di me preoccupatissimo e io gli dico subito:
"Non ha funzionato, com'è possibile? Non era mai successo."
Sono letteralmente in stato di shock per la cosa, non riesco a pensare ad altro.
Mio marito mi fa capire che non gliene frega nulla che i miei poteri non abbiano funzionato, è solo preoccupato per me perchè mi sono fatta male, secondo lui avrei dovuto essere più cauta.

3 sogno:
Questo è un sogno vividissimo e pieno di archetipi della mitologia giapponese (al 100% sono stata influenzata dagli avvenimenti di queste settimane) l'ho fatto circa 10 giorni fa.
Sono in Via Rossetti con mio marito, sul tetto di un palazzo.
Davanti a noi ci sono due statue di draghi, ma non quelli tipo D&D in stile europeo, quelli in stile orientale, lunghi lunghi ed aggraziati.
Quella di sinistra è ricoperta di muschio.
A un certo punto mi rendo conto che non sono delle statue: sono veri!!!
Quello di sinistra per primo inizia ad aprire gli occhi e si de-pietrifica volando via in modo sinuoso.
Mi rendo conto che quello che credevo fosse muschio in realtà erano le sue scaglie: si tratta di un drago verde.
Succede la stessa cosa anche al drago di destra, di colore rosso.
Sono preoccupata: se due dragoni si risvegliano e se la battono la cosa è più grave di quello che pensassi.
Guardiamo il cielo: è in arrivo un'enorme nube nera piena di demoni.
La avvistiamo, tra il nero della nube si vedono i demoni, sono degli ONI, i demoni della mitologia giapponese, fanno un casino della madonna e sono vestiti come gli ONI di Lamù, con le tutine tigrate e il corno al centro della testa.
Scendiamo velocemente di corsa dalle scale rendoci conto di quanti sono e di quanto è grande la nube.
Mio marito ha uno scooter, si mette il casco, monta in sella e mi porge il mio di casco.
Imbranata come sono (sono imbranata sia nella realtà che nei sogni X_x) non riesco ad allacciarmelo, perdo un casino di tempo.
Mio marito mi dice:
"Muoviti, dobbiamo trovare un posto strategico, stanno arrivando."
Io replico stizzita:
"La sicurezza è importante, non vengo senza casco, ti immagini se muoio in un banale incidente mentre stiamo scappando dai demoni?"
Alla fine riesco ad allacciarmi il casco e partiamo a tutto gas con la nube dietro che si espande sulla città.
Nei pressi di via Rossetti alta, nella zona verde e piana di alberi secolari troviamo una sorta di condominio moderno a più piani ed entriamo dentro.
Mio marito vorrebbe nascondersi nel seminterrato, ma io non sono d'accordo.
Preferisco andare all'ultimo piano e tenere d'occhio la situazione per poterli affrontare se dovesse essere necessario.
Andiamo quindi all'ultimo piano e mi rendo conto che sono proprio sopra di noi.
Non voglio stare nascosta: se devo morire morirò combattendo, ho dei poteri magici molto potenti e voglio usarli.
Salgo quindi sul terrazzo mentre mio marito protesta e da là spicco il volo e mi lancio nella nube.
Inizio a lanciare strali di energia per colpire più demoni possibili, la cosa funziona ma sono troppi.
Decido quindi di usare le formule magiche degli Atharvaveda, sono molto più efficaci e distruttive.
Volando quindi inizio a castare parlando in sanscrito, mi sento piena di potere magico e lo dirigo contro i nemici.
La cosa ha un effetto ad area enorme, tanto che riesco a dissipare buona parte della nube uccidendoli quasi tutti.
Scendo sul terrazzo stanchissima, quando uso la magia degli Atharvaveda mi sento potentissima ed esaltata ma la cosa mi consuma (mi era già capitato in un altro sogno, sempre contro dei demoni, probabilmente la mia mente onirica ricorda le sue avventure precedenti).
Spiego meglio: quando uso la mia magia mi stanco, ma non mi consumo, è come se utilizzassi una parte di me o cmq come se fossi in armonia col mondo.
Quando uso le formule in sanscrito è come se fosse la magia ad utilizzare me, è una sensazione strana, però la cosa mi consuma, mi svuota interiormente anche se mi da un senso di esaltazione assurda.
Comunque mi rendo conto di non aver dissipato del tutto la nube, che si sta anche riformando, sostanzialmente li ho solo rallentati un po'.
Ci rendiamo conto che la loro intenzione è dirigersi verso una baia incontaminata, dove vive una tartaruga gigante antichissima connessa con l'esistenza e la vita del pianeta.
Scendiamo le scale, riprendiamo lo scooter e ci dirigiamo a tutta velocità verso la baia in questione cercando di anticipare la nube per mettere in salvo la tartaruga, per fortuna abbiamo guadagnato del tempo.
Arriviamo alla baia: è bellissima, il mare è di un blu intenso, le rocce, levigate a piattaforme, sono in certi punti ricoperte di resuidui di alghe color smeraldo che brillano al sole.
Mi guardo attorno cercando la tartaruga ma non la trovo: probabilmente è addormentata.
Mi giro e osservo la nube che sta arrivando, si è ricomposta ed è enorme.
Mi assale lo sconforto, esclamo verso mio marito:
"Non ce la posso fare, sono troppi, non posso sconfiggerli tutti nè con la mia magia nè usando gli Atharvaveda, non so proprio cosa fare."
Mio marito mi risponde:
"Ho un'idea, canta!!!"
Io perplessa:
"Devo mettermi a cantare?"
Lui:
"Si proviamo, non ricordi che ogni volta che canti si alza il vento? La natura entra in sintonia con te! Inoltre quando scatto delle foto dopo che hai cantato il panorama è pieno zeppo di Orbs, quelle non sono altro che particelle di energia magica, la natura ti presta la sua forza, possiamo farcela."
Incoraggiata dal discorso di mio marito rispondo:
"Ok, proviamo."
Mi volto per non guardare la nube ma il panorama meraviglioso, unisco le mani al seno in posizione da preghiera e sto per iniziare.
Tuttavia mi blocco, nella stessa posizione mi giro verso mio marito ed esclamo perplessa:
"Hei, ma cosa canto?"
Mio marito replica stizzito e angosciato, dato che la nube è praticamente sopra di noi:
"Canta quel cavolo che vuoi ma canta, muoviti!!!"
Mi rigiro verso il mare cercando di non guardare la nube e inizio con la prima cosa che mi viene in mente, una delle canzoni dell'anime Mermaid Melody, probabilmente influenzata dall'ambiente, la canzone della versione italiana è Dolce Melodia.
Mi impegno tantissimo, canto col cuore e non con la voce ^^
A metà dell'esecuzione sento mio marito che esclama:
"Che strazio, però sembra che stia funzionando."
Mi interrompo girandomi verso di lui incavolata nera e gli dico:
"Hei, guarda che me ne torno da mio fratello!!!"
Lui mi risponde subito:
"Litighiamo dopo, adesso continua, non smettere!!!"
Mentre mi sono girata verso di lui ho visto che teneva in mano una sorta di arpa fatta di luce, anche se come grandezza e forma più che un'arpa pareva una cetra.
Comunque riprendo l'esecuzione, stavolta voltandomi verso la nube, e mi rendo conto che sta funzionando davvero!!! La nube si dissolve completamente e di essa non resta più nulla, il cielo torna terso con un sole splendente luminosissimo.
Appena la baia torna sicura una delle rocce cambia forma e si trasforma nella tartaruga che volevamo proteggere: la tartarugona enorme inizia a nuotare felice nella baia.
Io sono estremamente contenta e mi tuffo in mare con lei facendomi una bella nuotata e spupazzandomela (anche se è grandissima, il guscio avrà tre metri di diametro).

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

dal 1 al 14 aprile 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Apr 14, 2011 9:27 pm

In questo periodo, a parte i soliti sogni in cui combatto contro dei nemici, mi è accaduta una cosa un po' particolare.
Praticamente, quando sono particolarmente stanca la mattina presto, perchè durante la notte ho fatto un sacco di sogni agitati in cui combattevo, dopo che mi raiddormento mi rendo conto che sto dormendo e che sto andando a zonzo in onirico.
Sono con altra gente che se ne accorge come me.
Allora, dato che so che tra un paio d'ore mi devo svegliare di nuovo per andare al lavoro ma sono stanca, dilato il tempo soggettivo.
Il tempo in sogno così scorre molto ma molto più lentamente e in onirico riesco a fare più cose (di solito shopping rilassante tra vari mercatini ^^) e sono consapevole che sia il mio corpo dormiente che il mio spirito si stanno rigenerando.
Quando mi sveglio mi sento come se avessi dormito non due ore ma due giorni di seguito, e mi spariscono anche tutti gli acciacchi fisici ^^
L'ho sempre saputo fare da quando ho memoria, solo che in tutta la vita mi sarà capitato circa una decina di volte, ricordo una volta che nel tempo di una notte ho vissuto una vita intera (di cui non ricordo assolutamente nulla però, tranne questa sensazione).
Ultimamente invece, mi capita ogni giorno, non so per quale motivo.

Come seconda cosa interessante ho finalmente capito qual'è uno dei due profumi che in sogno cerco sempre di comprare.
Praticamente, a volte, sogno di fare shopping in una profumeria che contiene quello che definirei "il cimitero delle fragranze da me usate e mai dimenticate": gli scaffali ospitano sempre i profumi che ho usato nel corso della mia vita e che sono state, almeno una volta (magari poi riemesse) ritirate dal mercato.
Oltre a quelli usati da me però, ne compro anche altri due che identifico come mie ma che non ho mai usato.
Una rimane tuttora misteriosa, l'altra invece l'ho identificata pochi giorni fa perchè nel sogno ho visto dettagliatamente la boccetta e al risveglio me la sono ricordata.
Anche se non sapevo il nome del profumo ho fatto una ricerca in internet e l'ho trovato: si tratta del Sun Moon Stars di Lagerfeld, fragranza uscita nel 1994 e poi ritirata dal mercato.
In sogno ha una fragranza di mughetto ed erba bagnata (tra l'altro mi son resa conto che i sensi in sogno sono molto + acuti ed amplificati che nel mondo reale, non so perchè), adesso cercherò qualche rimanenza di magazzino e sono curiosa di annusarla ^^
La cosa che mi lascia perplessa è: perchè identifico queste due fragranze come mie anche se non le ho mai usate?

Come ultima cosa ecco il sogno dettagliato più interessante del periodo:

Sono con mio marito e altra gente in una sorta di piazza panoramica rialzata, sembra quasi un torrione enorme di un posto di guardia.
La piazza è circondata da alberi e piante, li abbiamo portati là noi, non so per quale motivo.
Osservo il panorama, in particolare il mare.
Fisso un punto all'orizzonte, mi concentro e genero un'onda di proporzioni mastodontiche che però non parte verso di noi ma va in direzione opposta, oltre l'orizzonte.
Volevo farla più piccolina e infatti mi scappa un: "Opppsss".
Mio marito vedendo la scena sgrana gli occhi e mi fa in apprensione e con tono accusatorio:
"Hei, ma cosa combini?"
Gli rispondo contrita:
"Volevo dar loro un piccolo avvertimento."
Lui replica:
"Alla faccia del piccolo avvertimento, così li hai distrutti tutti... vabbè."
Gli rispondo:
"Non è colpa mia, sai che attualmente ho i poteri incontrollati, volevo generare solo una piccola ondina ma è cresciuta esponenzialmente ed è sfuggita al mio controllo, non me l'aspettavo, non era mia intenzione."
In quella la discussione viene troncata perchè si materializzano davanti a me tre ragazze bionde.
Le aspettavo, sono contenta di vederle:
"Hei, siete tornate, che bello!!! Com'è andata, missione compiuta? State bene?"
So che le ragazze sono andate in missione teletrasportandosi nel piano onirico (ma allora noi dove siamo in questo momento?) e adesso sono tornate.
Mi risponde una di loro:
"Non tanto bene, ci siamo scontrate con degli sciamani degli indiani d'America."
Faccio una faccia perplessa e replico stupita:
"Perchè? Non dovremmo stare tutti dalla stessa parte in teoria?"
La ragazza mi risponde:
"E' quello che gli abbiamo detto anche noi, ma loro ci hanno fatto gentilmente notare che i nostri interessi differiscono leggermente in alcuni aspetti e ci hanno attaccato. Abbiamo comunque fatto quello che dovevamo fare e abbiamo compiuto la missione, però è stata dura."
La scena si sposta e mi ritrovo in quella che identifico come casa mia.
E' una casa al piano terra, situata sull'angolo di due vie, piccola, e piena di gattini che se ne vanno a zonzo ^^
Fuori dalla casa ho messo un sacco di piante di tutti i tipi, anche in vaso, noto che i vicini hanno fatto lo stesso.
All'interno della casa e sulla soglia sto spargendo del peperoncino in polvere, so che mi servirà a tenere lontane alcune presenze sgradite.
E' la sera prima della battaglia finale, però sono tutti in festa anche se l'esito è incerto.
In quella arrivano mio marito e un nostro amico che esiste veramente con 3 pizzone gigantesche appena sfornate.
Vado loro incontro e dico:
"Whaaaa temevo di dover mangiare gli avanzi che abbiamo in casa, ma dove avete trovato una pizzeria aperta questa sera?"
Il nostro amico risponde:
"Sono tanti i locali aperti, però preparano solo per asporto, non ci si può sedere, ho preso le 4 formaggi maxi".





Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

dal 15 aprile 2011 al 19 maggio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Ven Mag 20, 2011 12:13 am

Eccomi ^^
In questo periodo ho fatto tantissimi sogni, tutti sempre ad argomenti simili e ricorrenti come quelli scritti nei mesi precedenti (fratellone, parenti che nella realtà non esistono, shopping, viaggi, combattimenti, lavoro, giganti che mi prendono per i fondelli, insicurezze personali...).
Quello che secondo me vale la pena di descrivere è stato quello di qualche settimana fa:

Sono in riva al mare, il mare è splendido e blu cobalto.
Mi concentro e mi metto a giocare con le ondine: entro in sintonia emotiva col mare e creo delle onde che avanzano verso la riva, sempre più grandi.
Mi piace molto creare le ondine ^^
A un certo punto però succede qualcosa di imprevisto: da un punto del mare erutta una sorta di geyser di lava e si forma un'onda enorme di puro magma che arriva verso riva e travolge la gente.
Poi dallo stesso punto iniziano a esser lanciati dei lapilli infuocati.
Ne arriva uno ogni tot minuti ma la cosa fa comunque impressione.
Mi rendo conto che deve aver eruttato qualche vulcano sottomarino, però non riesco a fare nulla per controllare il fenomeno.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 24 maggio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mar Mag 24, 2011 6:36 pm

Ok, mi sono destressata (almeno credo Razz) ^^
Riprendo quindi a scrivere anche i sognetti più insignificanti, per lo meno così posso sempre autoanalizzare il mio inconscio matto e incasinato Very Happy

1 sogno:
Manuela Arcuri viene ad abitare nel mio quartiere!!!
Praticamente si è fidanzata con un tizio del posto, e quindi viene ad abitare qua.
Va a fare la spesa nel supermercato sotto casa mia, e la ragazza di mio fratello (nel sogno è mio fratello, nella realtà è il tizio uguale al mio fratellone che non esiste -vedi sogni precedenti-) fa l'antipatica anche con lei perchè ne è gelosa!!!
Con me invece è gentilissima e cordiale, mi saluta sempre e mi sorride (Manuela Arcuri, non l'antipatica che tratta male anche me).

2 sogno:
Sono con mia madre, non quella vera ma con un'altra, però nel sogno è lei mia madre.
La cosa assurda è che la visualizzo come la ragazza del laboratorio orafo sotto casa.
Mi chiede se ho risolto le cose con mio fratello, se ci ho parlato.
Le dico che non ho risolto un bel niente, perchè non posso certo parlare con lui raccontandogli tutto, mi prenderebbe per matta, e poi non ho nemmeno il coraggio di salutarlo, mi mette troppa soggezione, quindi continuo a fuggire.
Mia madre insiste, con delicatezza però, che secondo lei dovrei farci almeno amicizia.
Le spiego che non è possibile: lui ha la sua vita e io ho la mia, nè la sua ragazza nè mio marito approverebbero e dato che non voglio ferire nessuno preferisco che le cose rimangano così.
In fondo mi basta sapere che lui sta bene ed è felice, sono contenta anche così, anche se non ci parliamo nè salutiamo.

3 sogno:
Sono in vacanza a Creta con mio marito.
Ci assegnano una stanza e realizzo che è quella che abbiamo già avuto una volta in questo albergo (da sveglia mi accorgo che nella realtà avevamo un'altra stanza, non quella, probabilmente ricordo altre esperienze oniriche passate e associo quella stanza a un altro sogno, per me in quel momento, reale).
Stavolta però non mi sembra un granchè: non ha nemmeno la porta e le pareti, non c'è la minima privacy!!!
Decido quindi di andare a protestare alla reception affinchè ce la cambino, vorrei quella della volta scorsa ancora (che curiosamente è quella che abbiamo avuto nella realtà).
Mi metto in fila alla reception: c'è tanta gente che aspetta e protesta.
A un certo punto succede una cosa strana: vedo la hall affollata di anime, spiriti di bambini morti.
Rimango basita: i bambini hanno tutti delle ferite, sono morti di morte violenta, o per incidente o per omicidio.
Si mettono in fila educatamente e ad uno ad uno vengono da me a dirmi come sono morti.
Io li ascolto, come mi confidano l'evento che ha causato la loro dipartita scompaiono, mi rendo conto che si sono liberati di un fardello e hanno raggiunto il Nirvana (o quello che è, dato che credo nelle reincarnazioni).
Ce ne sono tantissimi, a un certo punto esclamo:
"Perchè? Io non ho mai avuto questo potere, non so vedere gli spiriti, come mai proprio adesso?"
Un tizio accanto a me, uno degli ospiti che reclamava col personale si gira e mi chiede:
"Proprio non ci arrivi? Eppure la spiegazione è semplice."
Io lo guardo, ci penso su ed esclamo:
"Oh... non sarò mica morta? Siamo morti tutti quanti solo che non ce ne rendiamo conto?"
Il tipo replica:
"Non così semplice."
Continuo a pensarci su ma non ci arrivo, sono spaventata, non dagli spiriti ma da quello che ciò comporta, c'è una fila enorme di anime di bimbi che aspettano di confidarsi con me, ma continuo a pensare che non dovrei essere io a fare questo, non mi compete.
Spaventata da questo fatto (io sono fondamentalmente un'irresponsabile ^^) scappo in volo uscendo e allontanandomi dall'albergo (credo di aver oltrepassato le pareti, ma non ne sono sicura al 100%).




Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 25 maggio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Mer Mag 25, 2011 11:22 am

1 sogno:
Ho sognato di essere circondata da tantissime ali di farfalla.
Non sono sicura che fossero farfalle, le ali erano simili a quelle delle rappresentazioni classiche delle fatine, però non so se fossero per l'appunto farfalle o fatine.
Io ero nel mio letto e loro erano nella stanza attorno a me.
O meglio, in uno spazio simile a quello della stanza attorno a me.
Come se fosse sì la stanza, ma anche una sorta di altra dimensione.
Non so spiegarlo meglio.
Non è la prima volta, in questi giorni, che sogno di essere circondata da questo tipo di ali.
Credo di essere stata influenzata dall'esperienza che mi è capitata sabato scorso nella realtà.
Praticamente sabato mattina in camera, passando attraverso la porta finestra aperta del giardino, è entrata una farfalla bellissima.
Non sono sicura che fosse una farfalla, dalla forma sembrava una sorta di incrocio farfalla/libellula.
Era lunga circa 10 cm, era color blu cobalto, la forma allungata, il modo di volare parallelo al terreno e le ali erano quelle di una libellula, però non le batteva velocemente come una libellula, ma lentamente come una farfalla.
La cosa che mi ha colpito era che il corpo e le ali sembravano ricoperte di velluto blu.
Era stupenda ^^
E' entrata e mi si è parata davanti osservandomi. Io le ho detto: "Ciao, lo sai che sei bellissima?" Lei ha fatto un volo circolare attorno a me e poi è uscita tornando in giardino.
Mi ha messa proprio di buon umore, era stupendissima ^^
Credo che appunto questa esperienza mi abbia influenzata a livello inconscio, per quello sogno spesso ali di farfalla Very Happy

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 26 maggio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Gio Mag 26, 2011 7:30 pm

1 sogno:
Ho sognato qualcosa relativo alla mia amica Cristiana, ma non ricordo nulla.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 27 maggio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Sab Mag 28, 2011 8:33 pm

1 sogno:
Sono nella solita piccola radura con l'albero al centro e il muschio tutto attorno (vedi alcuni sogni precedenti), sono con mio fratello (quello onirico che in realtà non ho) e sto facendo sesso con lui.
A un certo punto mi sveglio per andare al bagno, mi riaddormento e riprendo il sogno dallo stesso punto dove avevo smesso... tralascio i dettagli imbarazzanti X_x'

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

notte del 28 maggio 2011

Messaggio  Brynn Andersen il Sab Mag 28, 2011 8:42 pm

1 sogno:
Sono con mio fratello, non ricordo nient'altro tranne che mi ha detto che si vuole licenziare dal lavoro per diventare guardia forestale O_o

2 sogno:
Sono iscritta a una qualche strana scuola/accademia che ha la sede in una strana voragine/baratro/burrone all'interno del quale si sviluppa una foresta buia e fitta.
Ci sono numerosi edifici dislocati all'interno del burrone, alcuni sembrano fatti di cristallo trasparente.
E' sera, io sono uscita per non so quale strano motivo, e sto volando verso il centro del burrone.
Dal buio escono numerosi nemici, volano anche loro, e tentano di colpirmi.
Porto la mano al fianco destro e mi tornano in mente le parole del mio istruttore:
"Non uscire mai disarmata e senza il tuo drago."
Realizzo che il drago non l'ho portato apposta perchè gli voglio bene e non volevo rischiare di metterlo in pericolo, però l'arma me la sono proprio dimenticata a causa della mia svampitaggine!!!
Per fortuna i nemici non sanno volare bene e veloci come me, quindi cerco di confonderli con alcune manovre rapide cercando di fregarmi la loro arma e colmare così il mio svantaggio.
Tra gli alberi escono anche alcune strane oscure creature zannute e con artigli affilati, niente di esistente, sembrano strani incroci tra diverse specie di animali, ma che tuttavia, hanno il loro habitat in quel burrone.
Mi ricordano un po' i mostri di Final Fantasy.
Cmq non riesco a fregare un'arma e allora smetto di scendere in piacchiata e riprendo il volo schizzando verso l'alto.
Riesco a tornare illesa all'interno della scuola/accademia.

3 sogno:
Sono di nuovo con mio fratello, non ricordo nient'altro.

Brynn Andersen

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 11.02.10

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Diario dei sogni

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 16 di 17 Precedente  1 ... 9 ... 15, 16, 17  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum